domenica 1 aprile 2012

Won’t stop to surrender

E allora ci ho dato un taglio, e allora via quelle punte di capelli lunghi solo a metà, via quelle scarpe mezze rovinate di mezzi ricordi e mezzo passato, o dentro o fuori - e allora mi sa che stavolta mi chiamo fuori.

3 commenti:

  1. Pensavo ti chiamassi Alessia.

    RispondiElimina
  2. ci sono momenti in cui la parola d'ordine dev'essere Rigenerazione.

    (e anche per me uno dei momenti è proprio questo)

    RispondiElimina
  3. C'è aria di rinascita da queste parti. Che bella po-si-ti-vi-tà! :)

    RispondiElimina